Allungamento del pene

Tecniche avanzate per ingrandire il tuo pene in due mesi

Jelqing: esercizi per ingrandire il pene

Jelqing: esercizi per ingrandire il pene

Uno dei metodi più consigliati per l’aumento naturale del pene è senza dubbio quello del Jelqing. Non servono estensori o pompe a vuoto, ma basteranno le vostre mani nella posizione del gesto OK,  una “O” composta dal dito indice e il pollice della mano dominante.

Esercizi di Jeqing

Ricordate che migliore sarà la circolazione nella zona genitale, migliore sarà l’erezione (oltre a regalarvi un tessuto muscolare decisamente più tonico).
Il Jelqing fa esattamente questo: aiuta a migliorare manualmente la circolazione nella zona genitale.

Prima di iniziare a spiegarvi questo metodo di ingrandimento del pene, vorrei sottolineare che non è necessario premere o ed esercitare pressioni eccessive. Ricordate che il vostro membro è sensibile e se sollecitato con una pressione troppo intensa può subire traumi o lesioni.

Se volete sfruttare al meglio le opportunità offerte dagli esercizi di Jelqing, vi consiglio di scaricare il manuale “La bibbia del pene”, che contiene istruzioni dettagliate passo a passo e tecniche avanzate per ottenere risultati ancora più sorprendenti.

Ottimale è abbinare agli esercizi l’assunzione di un integratore alimentare naturale, specifico per favorire l’allungamento del pene. SizeGain Plus è uno dei più noti in commercio e può essere comodamente acquistato online.

Raccomandazioni per gli esercizi di Jelqing

Gli esercizi vanno effettuati con il membro semi eretto, ma non in erezione completa. Se dovesse verificarsi, attendete un po’ e rilassatevi fino a quando il pene torna in posizione ideale.
jelqing esercizi

  • Iniziate con alcuni esercizi di riscaldamento, come spiegato nel paragrafo successivo
  • Non esercitate forte pressione sul glande
  • Se provate dolore, fermatevi

Iniziamo con il Riscaldamento!

Iniziate il vostro riscaldamento avvolgendo il pene in un panno o un asciugamano ben caldo e iniziate a massaggiarlo delicatamente per 5 minuti, perchè il calore penetri bene nei tessuti.
In alternativa potete anche  fare una doccia calda, sempre per il tempo necessario perchè il calore penetri a fondo nella zona genitale.

Come aumentare le dimensioni del pene con il Jelqing

  • Iniziate con una buona lubrificazione del pene, con vaselina o gel sessuali, mai sapone o creme che invece possono irritare la zona, per via dell’attrito causato dallo sfregamento.
  • Posizionate la mano sotto il glande e, a poco a poco, allungate  il pene lateralmente fino a sentire un po’ di dolore. È necessario mantenere il pene in erezione ed esercitare la pressione per almeno cinque minuti.
  • A questo punto fate una breve pausa  E ricominciate, allungando prima da un lato e poi dall’altro.
  • Ripetete questi esercizi di stretching per 3-4 volte; sono un utile riscaldamento prima dell’esercizio vero e proprio.
  • Formate adesso una lettera O con il pollice e l’indice della mano destra (o sinistra se siete mancini). Le dita non devono essere completamente chiuse, ma lasciare una piccola fessura.
  • Portate l’anello ottenuto alla base del pene, ed esercitate una leggera pressione.
  • A questo punto, salite con con l’anello lungo tutto il pene fino ad arrivare alla punta, ma senza raggiungere il glande. Quando siete in prossimità della punta fermatevi qualche secondo.
  • Arrivati alla punta, con l’altra mano eseguite la medesima operazione, in modo che il ciclo sia continuo e la pressione costante. Quando una mano raggiunge la punta, l’altra deve essere già alla base del pene, pronta a partire.

Ricordate di premere in maniera ragionevole, ma senza arrivare a sentire dolore, in caso contrario fermatevi o riducete la pressione.

Esercizi di Jelqing: quanti?

Anche la tecnica del Jelqing, come ogni allenamento, va  eseguita con costanza, se si vogliono vedere buoni risultati. Ecco un pratico schema delle modalità di esecuzione:

1. Settimana 1: 100 ripetizioni giornaliere, per 7 giorni consecutivi

2. Settimana 2: 200 ripetizioni giornaliere

3. Settimana 3 in poi: 300 ripetizioni giornaliere

Raccomandazioni

Quando si esegue questa tecnica, si dovrebbero aumentare gradualmente sia la forza della trazione che della pressione esercitate. Ogni settimana dovreste essere in grado di sopportare un po’ di più.

Se dalla  seconda settimana non si riesce da subito ad eseguire le duecento ripetizioni, aumentate gradualmente fino a raggiungere l’obiettivo. E proseguite così per un’intera settimana,  prima di passare allo step successivo: 300 ripetizioni a settimana.

Ogni tre giorni di allenamento, concedetevi un giorno di riposo.
Ricordate che il muscolo, così come avviene con gli altri muscoli quando ci si allena in palestra, ha bisogno di riposare per rigenerarsi.

Cercate di eseguire tutte le ripetizioni in un’unica seduta.

Siate pazienti e costanti: ci possono volere anche due mesi di tempo prima di vedere i primi risultati.

Per aumentare il beneficio di questa tecnica, non dimenticate di assumere anche le pillole per l’ ingrandimentodel pene; questa tipologia di integratori fornisce un supplemento nutrizionale ideale per migliorare e rafforzare le strutture peniene.

Infine una raccomandazione su tutte: cercate di mantenere uno stile di vita sano e una dieta varia ed equilibrata.

 

Giorgio